PAGELLE: LokSar - Mariano (5-1)

September 11, 2017

Bonzi 7:

Parte in vacanza con il Presidente per origliare da vicino le telefonate sotto l'ombrellone e carpire i nuovi acquisti. Appena scopre che si sta cercando un rinforzo tra i pali la sua vacanza è rovinata... sveglia alle 4 e CrossFit 9 ore al giorno in spiaggia, dopo anni si sente messo in discussione. A fine estate ha guadagnato 5 cm solo di avambraccio e questa forma la si vede nell'esordio di coppa. Vola e si tuffa come ai vecchi tempi, quando le sue lunghe braccia non arrivano ci pensa la traversa a negare il gol. La rete subita nasce da un errore della difesa e lui si smarca subito da ogni responsabilità. Il Felino di Rovellasca nonostante i 30 anni suonati ha ancora i denti aguzzi. Adriaaaaana!

 

 Basilico P. 7:

Torna anzitempo dal suo viaggio "per affari"... di quali affari si parla nessuno sa mai nulla, ma le location sono sempre esotiche e la valuta straniera, insomma sono paradisi.......

Prima della partita nonostante il jetlag ha la lucidità per dare indicazioni ad ogni compagno, in campo urla e sbraita come ci ha abituato da anni. Rischia di segnare un rocambolesco autogol nel tentativo di salvare la propria porta in ogni modo possibile. Di testa svetta sempre più alto di tutti dando sicurezza a tutto il reparto. Prossima destinazione ignota all'Agenzia delle Entrate.

 

 Ceriani 7:

La falce più veloce del west scende in campo agguerrito dopo un' estate passata ad affilare i tacchetti nella sua Batcaverna. Come sempre tranquillo e rilassato, aveva già dato in escandescenza a fine amichevole domenica scorsa, oggi non avrebbe digerito altre brutte figure. Piove, il campo è bagnato, l'erba scivolosa. Si gusta il prepartita sognando ad occhi aperti le sue scivolate lungo mezzo kilometro. Grande partita la sua, facilita numerose ripartenze arrivando sulla palla prima di chiunque altro. Machete.

 

 Premoli 6.5:

Quando è stato comprato il Presidente non ha chiuso occhio per giorni. Le notti a pensare a quale assicurazione avrebbe protetto la società dalla follia agonistica che si trascina con sè il nuovo arrivato. Parcelle su parcelle, nulla sarebbe bastato. Alla fine la società decide di affidarsi alla promettente poliziotta Clarice Starling, lei avrà il compito di sorvegliare ogni sua mossa. In campo mostra subito il suo temperamento il numero 77, non disdegna mai di mettere la gamba tra il pallone e l'avversario. Avrà bisogno sicuramente di tempo per adattarsi ad un gioco nuovo ma il ragazzo oltre alla follia agonistica dimostra anche attaccamento alla squadra e voglia di vincere sempre. Hannibal Lecter.

 

 Em. Di Virgilio 7:

Tornato dall'Abruzzo rinfrancato, un'estate attaccato ai giornali per sapere se il suo idolo veniva venduto alla squadretta a strisce oppure no, torna come era partito... sembra che per lui non ci sia stata nessuna sosta. Corsa, aggressività, tiro e agonismo. L'anno scorso per un solo gol si è visto scippare da Legnani il premio di capocannoniere, quest'anno bagna l'esordio con un gol ma la sfida non sarà comunque facile da vincere. Mangullan.

 

 Montagnani 7:

Non stava nella pelle... voleva assolutamente conoscere Premoli, sembra che abbiano frequentato lo stesso centro in giovane età, il Mombello. Per questo va a correre ogni giorno prima della preparazione, vuole fare bella figura con il suo nuovo compagno di merende e dimostrarsi all'altezza. In spogliatoio chiacchierano e si scambiano le proprie esperienze di squalifiche sportive, due gatte innamorate. In campo idem, dà spettacolo di scorribande su e giù per la fascia, dialoga al meglio con i compagni e segna un gol alla Cassano, ma senza Cassano. Alla Weah, ma senza Weah, alla Montagnani. Bau bau.

 

F. Basilico 6:

Esordio assoluto per il più bravo dei fratelli Basilico. Dopo anni in cui abbiamo sopportato il maggiore riusciamo a mettere le mani sul fratello più piccolo per la gioia di tutto lo spogliatoio. Ippo ha iniziato questa avventura nel migliore dei modi, giocando uno spezzone di gara in modo ordinato e senza sbavature. La sua giovane età fa impallidire i vecchi del gruppo, promette di stupire e di superare il fratello... non sarà difficle. Welcome!

 

M. Basilico 6:

Il non Dottore della compagine, uomo cardine della panchina... nel senso che serve a sorreggere la gamba mancante della panchina; lo massacriamo ma solo perchè lo riteniamo essenziale al progetto. Eroe, gioca con due ginocchia finte ormai, si batte e si immola per la squadra indossando bruttisime ginocchiere ma a noi piace così. Nonostante tutto fa più falli di Montagnani, la cosa ce lo fa amare a dismisura! Robocoop.

 

Messina 8:

E' stato presentato come ultimo colpo di mercato, quello ad effetto, quello che ha il compito di sollevare gli animi dei tifosi. E lui non si è fatto attendere, esordio e tripletta... A facc' ro cazz' diceva un simpatico scugnizzo fuori scuola il giorno di sciopero. La leggenda narra di giovani donzelle rimaste incinta solo guardandolo giocare, ricorda qualcuno passato di qua. Andrea ha sposato in pieno dal primo giorno il progetto, non ha voglia di prendere sottogamba la questione e ieri ha mandato a tutti un segnale forte e chiaro. Man of the match.

 

Scartozzi e Bassi (SV): entrano a pochi minuti dal termine aiutando la squadra a chiudere in bellezza la partita. Scartozzi ha mostrato un bello stop e un bel passaggio. Bassi ha mostrato di esserci... comunque sia troppo poco per dare un voto, ma per noi il 6 di incoraggiamento lo meritano.

 

 All. Davide e Mac: 7

Nonostante le assenze riescono a schierare una squadra competitiva e all'altezza dell'avversario tutt'altro che semplice. E' la prima partita, ci sono ancora molte cose da sistemare anche nel sistema di gioco ma la strada è giusta. Tra i due meglio Davide ovviamente.

 

 

Please reload

Post in evidenza

6° SUMMER CAMP ROBUR

June 14, 2019

1/2
Please reload

Post recenti

June 13, 2019

Please reload

Archivio
Please reload

This site was designed with the
.com
website builder. Create your website today.
Start Now